Archivio Categoria: Restauro

MUSEO ARCHEOLOGICO – COMUNE DI OSTUNI (BR)

Restauro del monastero carmelitano di S. M. Maddalena de’ Pazzi (sec. XIV – XIX)  nel rione “terra” medioevale di Ostuni , che dal 2007 ospita il Museo di civiltà preclassiche della Murgia meridionale SUL mq 2.200 circa). L’intervento si è articolato in due fasi: –   I° lotto comprendente la chiesa di San Vito (sec, …

Continua a leggere »

RESTAURO TEATRO PEDRETTI A SONDRIO (SO)

Nell’ambito della partecipazione all’appalto integrato bandito dal Comune di Sondrio nel 2009 è stato redatto in sede di gara. Le oltre 140 tavole del progetto sono state redatte per conto di ATI di primarie imprese operanti a livello nazionale. Nel progetto l’edificio ottocentesco, progettato dall’arch. L. Canonica ma che nel tempo era stato trasformato in …

Continua a leggere »

RESTAURO DEL PALAZZO IN VIA ARENA n°9 A BERGAMO

Alcuni ambienti del palazzo della Fondazione MIA – Congregazione della Misericordia Maggiore, sito in Bergamo Alta, sono stati riscattati da utilizzi secondari ed hanno acquisito nuove funziona qualificate dopo la messa in luce, durante la campagna di indagini diagnostiche, delle strutture della cappella seicentesca, di cui si era persa memoria. Ora gli ambienti al piano …

Continua a leggere »

RESTAURO PALAZZO PORTA NUOVA – UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI SASSARI (SS)

Il progetto definitivo, in corso di redazione (ott. 2013) da parte del RTP incaricato e basato sui risultati di approfondite indagini diagnostiche, prevede che un complesso immobiliare ottocentesco adiacente al Palazzo Ateneo venga inserito, dal punto di vista funzionale ed architettonico, nel monumentale ex palazzo gesuitico oggi adibito a sede centrale dell’Università (Rettorato, biblioteca, uffici …

Continua a leggere »

BASILICA “S. VITTORE” AD ARSAGO SEPRIO (VA)

L’intervento ha riguardato le opere preliminari al restauro delle decorazioni interne della basilica ed ha portato alla messa in luce ed alla valorizzazione di decorazioni su intonaco. L’incarico ha compreso tutti i livelli di progettazione e la successiva Direzione Lavori.

CHIESA “S. ANNA” IN CASSANO MAGNAGO (VA)

L’opera ha riguardato il rifacimento del manto di copertura e le opere connesse, il consolidamento strutturale del tetto e del campanile, la posa del nuovo concerto di campane. L’incarico ha compreso tutti i livelli di progettazione e la successiva Direzione Lavori

PARROCCHIA DI S. MICHELE ARCANGELO A MILANO

I lavori hanno riguardato il risanamento conservativo della facciata principale della chiesa, con interventi di consolidamento delle statue poste a coronamento della facciata stessa, dello scultore Francesco Barzaghi oltre a quelle inserite nelle due nicchie laterali. La chiesa originaria venne costruita alla fine del XIII secolo in località Precotto e ricostruita alla fine dell’ottocento. L’incarico …

Continua a leggere »

ANFITEATRO E TEATRO ROMANI – COMUNE DI CIVIDATE CAMUNO (BS)

A seguito di indagini diagnostiche, eseguite per conto della Soprintendenza archeologica, sono state individuate le strutture interrate del teatro e dell’anfiteatro del primo secolo d.C., che sono poi state messe in luce e restaurate andando a costituire l’attuale Parco archeologico di Cividate Camuno. E’ stato necessario eseguire importanti  opere di sostegno della strada comunale (micro …

Continua a leggere »

RESTAURO DELLE FACCIATE DEL MUNICIPIO – COMUNE DI SESTO CALENDE (VA)

E’ stato inaugurato a metà settembre 2013 il rinnovato palazzo comunale di Sesto Calende al termine di un complesso ed approfondito intervento di restauro dell’intero involucro esterno dell’imponente edificio (facciate, serramenti, attici, gronde, parte delle falde del tetto, ecc.) realizzato ai primi del 1900 su preesistenze ottocentesche. Le prestazioni professionali svolte hanno riguardato il rilievo,le …

Continua a leggere »

PALAZZO DI PIAZZA XX SETTEMBRE, COMUNE DI LECCO

Due palazzi costruiti ai primi del 1900, posti nel centro cittadino con affaccio sul lungo lago e soggetti  a tutela della Soprintendenza ai beni architettonici, sono stati restaurati dal Comune, collegati tra loro e destinati, a partire dal 2012, a Polo culturale cittadino con formazione di una sala conferenze, spazi per mostre permanenti ed esposizioni  …

Continua a leggere »