Archivio Categoria: Progetti/direzione lavori

EDIFICIO RESIDENZIALE IN VIA CASE NUOVE A VERBANIA (VCO)

L’incarico svolto comprendeva la Direzione Lavori e il Coordinamento Sicurezza in fase di Esecuzione per i lavori di nuova costruzione dell’edificio residenziale in oggetto. La caratteristica particolare di questo edificio è il fatto di essere una delle prime strutture in Italia realizzate con tecnologia strutturale in legno oltre i 3 piani di altezza. L’edificio si …

Continua a leggere »

CASA DI RIPOSO S. GIUSEPPE DI RONCEGNO TERME (TN)

La proposta progettuale prevede l’ampliamento della casa di riposo, già ristrutturata dallo Studio Keller negli anni ottanta, con la realizzazione di un nuovo corpo di fabbrica, con caratteristiche dimensionali e di finitura, simili all’esistente. Il nuovo volume è stato progettato e dimensionato in funzione del volume esistente ed al suo interno sono state previste degenze …

Continua a leggere »

PIANO DI RECUPERO DELLA CASCINA MONTONE-PRIMAVERA A S. GIULIANO MIL. (MI) – NUOVO CENTRO POLIFUNZIONALE E SOCIO ASSISTENZIALE

  Il progetto prevede la realizzazione di una complesso socio-assistenziale contenente le funzioni di Residenza Sanitario Assistenziale per Anziani, con 120 posti letto e un Centro Diurno Integrato per 20 posti. Attività commerciali, 15 minialloggi  per anziani e 37 unità residenziali di varie metrature. Volume: mc. 50.800 anno progettazione: 2008 Status: progetto preliminare approvato  

CENTRO PER DISABILI “VILLA COLOMBO” A OGGIONA CON S. STEFANO (VA)

La Villa Colombo sorge a ovest del centro abitato di Oggiona, in una delle zone più suggestive della città, perché si affaccia verso la piccola vallata nella quale scorre il torrente Arno. La Villa Colombo fu costruita nel 1881. L’edificio, dal tono piuttosto ibrido, è orientato in un’unica direzione, sottolineata dall’impostazione tipologica ad “U”. Il …

Continua a leggere »

RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE “VILLA MONASTERO” A PARONA (VR)

I lavori di risanamento conservativo della Villa Monastero si rendono necessari per adeguare l’edificio ai requisiti minimi strutturali richiesti per l’apertura delle Case di riposo e dei Centri Diurni per anziani. I primi documenti che riportano l’esistenza della Villa risalgono al 1682, mentre la chiesetta di San Crescenziano, adiacente alla Villa, risale al 1014. La …

Continua a leggere »

CENTRO SOCIO – ASSISTENZIALE E BIBLIOTECA COMUNE DI CAVALESE (TN)

Il progetto richiama le tipologie edilizie del centro storico di Cavalese. La sua forma è stata studiata in relazione alle molteplici attività previste nel fabbricato, quali: n. 18 alloggi per anziani, con centro diurno; università per la 3a età; centro A.N.F.F.A.S.; Centro Socio educativo (C.S.E.) 15 posti letto; biblioteca comunale Un primario obiettivo progettuale è …

Continua a leggere »

OSPEDALE DI ARCO (TN)

Progetto di ampliamento e ristrutturazione dell’ospedale, con un nuovo di un corpo degenze e piastra di base. La piastra contiene il pronto soccorso, la radiologia diagnostica, la dialisi, il poliambulatorio, il reparto operatorio, reparto parto e la sterilizzazione centrale. Il blocco degenze contiene la psichiatria, chirurgia, ginecologia, ostetricia, medicina e chirurgia, pneumologia e la R.S.A. …

Continua a leggere »

NUOVO CENTRO PER LA PROTEZIONE CIVILE IN LOCALITÀ CANEVE, ARCO (TN)

L’edificio e stato concepito come accostamento di differenti volumi, interconnessi tra loro ciascuno con una specifica funzione. Le scelte volumetriche hanno privilegiato le caratteristiche peculiari della zona, come la forma longilinea con copertura curva asimmetrica per le autorimesse, che richiama la tipologia delle locali cantine o caneve. La caserma, sviluppata su più livelli, segue il …

Continua a leggere »

CASERMA PER I VIGILI DEL FUOCO DI CAVALESE (TN)

La nuova caserma è stata progettata considerando le molteplici funzioni a cui è destinata e la particolare configurazione plano-altimetrica dell’area disponibile. La particolare orografia del terreno ha suggerito il posizionamento dell’edificio a ridosso della scarpata, permettendo la realizzazione di un ampio piazzale di manovra antistante il fabbricato, alla quota del piano strada. La caserma si …

Continua a leggere »

CASERMA PER I VIGILI DEL FUOCO DI POZZA DI FASSA (TN)

Il nuovo edificio viene proposto con caratteristiche, forme e dimensioni che si rifanno alla tradizione architettonica locale. La definizione tipologica risulta essere una aggregazione di volumi elementari contenenti le diverse funzioni e lo sfalsamento reciproco dei volumi ha determinato l’inserimento del castello di manovra, quale elemento emergente nella composizione architettonica dell’edificio. La caserma si sviluppa …

Continua a leggere »

Post precedenti «

» Post successivi